Utilizziamo i cookies per offrirti una navigazione personalizzata e migliorare il nostro sito.
Per maggiori informazioni su cosa sono i cookies, come li utilizziamo e come rimuoverli, consulta la nostra Informativa sui cookies.
Iniziando la navigazione del sito, acconsenti all’uso dei cookies.

pensieri

Calcio - Il bilancio della serie A ad alto rischio

Pubblicato: Martedì, 12 Aprile 2016
Scritto da Federico Fornaro

calcio stadioVolendo prenderla con un sorriso verrebbe da dire come nella tradizione degli spettacoli dell'avanspettacolo di una volta: "bambole non c'è una lira".
I bilanci delle squadre della serie A italiana nella stagione 2013-2014, infatti, hanno chiuso con una differenza negativa tra costi e ricavi di oltre 400 milioni di euro e i debiti (1.715 milioni di euro) hanno quasi raggiunto il fatturato (1.754 milioni di euro).
Il livello dei costi (2.333 milioni di euro), al netto della finanza creativa di molte plusvalenze realizzate con le cessioni dei giocatori, è oramai diventato insostenibile e le dirigenze non riescono a tagliare i costi come la crisi imporrebbe.

Leggi tutto: Calcio - Il bilancio della serie A ad alto rischio

L'industria del calcio nella crisi economica

Pubblicato: Mercoledì, 14 Gennaio 2015
Scritto da Federico Fornaro

report-calcio2014Prima di entrare in un'analisi più approfondita dell'industria del calcio in Italia, grazie alle elaborazione e ai preziosi dati contenuti nel "Report Calcio 2014" curato dalla società di consulenza e revisione PWC (partner l'Arel e la FIGC), è utile ripercorre alcuni indicatori della crisi economica che è iniziata nel 2007. Da allora le banche italiane hanno raccolto presso la clientela 200 miliardi di euro e generato sofferenze per circa 110 miliardi di euro. Il nostro debito pubblico è passato da 1,7 a 2,0 trilioni di euro e il rischio paese conseguentemente ha finito per crescere in maniera rilevante. La ricchezza prodotta ogni anno in Italia (il PIL) è stagnante e la disoccupazione ha superato ogni record sfondando il muro del 13% della forza lavoro.

Leggi tutto: L'industria del calcio nella crisi economica